Livello basico-Ateneo

Pomezia 2012La Scuola kekakò permanente di metodologia (MAP), per formare i formatori di evangelizzatori nella metodologia della scuola e dei rispettivi corsi. Il contenuto dei corsi ha un solido fondamento sulla Sacra Scrittura, e sulla tradizione della Chiesa. I testi usati sono la Bibbia, gli scritti dei Padri della Chiesa e i documenti del Magistero. Un elemento fondamentale che rende attuale il contenuto è la condivisione dell’esperienza, frutto di anni di lavoro nel campo dell’evangelizzazione e in quello pastorale. Vedi video degli anni precedenti: breve trailer 2012 e anche un filmato dei 3 mesi internazionali a Pomezia/Roma video Scuola 3 mesi 2012, e delle foto Scuola Map 3 mesi 2012 a Pomezia/Roma, il filmato della Scuola in Formazione metodologica internazionale 2011 e alcune foto Scuola Map 2011. La “Tappa formativa” dell’Ateneo Livello Basico 2013 al 12 luglio 2013 Vedi il video…

bIL MIO “SI” AL KERYGMA – TESTIMONIANZA DI BRENDA ED ERICA DAL MESSICO
Mi chiamo Brenda Camacho, ho 26 anni, vivo a Guadalajara, Jalisco Messico e sono un avvocato. Il 26 di giugno del 2006 ho conosciuto e sperimentato per la prima volta l’amore e la salvezza di Gesù e, dopo quasi quattro anni, questo incontro con Gesù è ancora vivo in me. Nel 2009 il Signore mi ha chiamato nuovamente e questa chiamata ha avuto un nome ben preciso “Scuola di metodologia Kerygmatica di Evangelizzazione della Koinonia Giovanni Battista”. Vedi il video! A questa proposta avevo solamente una risposta, un “SI”. Anche se dovevo lasciare le mie comodità e sicurezze, casa, famiglia, amici, tutto e tutti per tre mesi, avevo deciso di non fissare il mio sguardo in tutto ciò che lasciavo, ma in tutto quello che avrei incontrato. Questo è il progetto al quale il Signore ti ha e mi chiamato, è la nostra chiamata e il piano, è il progetto concreto della Koinonia Giovanni Battista. E così è iniziata la magnifica esperienza. Arrivando alla scuola avevo il bisogno di risposte ad alcune domande, e, il primo giorno di scuola, prima di iniziare le lezioni, mi chiedevo: «Che impareremo? Cosa ci insegneranno? Conosco la maggior parte dei corsi? Che succederà durante questi tre mesi?». Nonostante tutto avevo chiaro una cosa: “essere aperta ad ascoltare e a ricevere”. Il Signore si è manifestato in ogni momento della scuola, usando p. Sandro, Miriam e Paola, che, come professori, non solo condividevano i loro insegnamenti, ma anche le loro esperienze, le loro storie, testimonianze, conquiste e difficoltà che il Signore aveva loro donato e permesso durante il loro camminare nella comunità. In questo modo ogni giorno non solo imparavamo, ma anche vivevamo quello che ricevevamo. Questa scuola ha aperto non solo i miei occhi, ma anche la mia mente nello scoprire la chiamata che il Signore mi ha fatto, perché dopo aver percorso ognuno dei corsi di metodologia, Paolo, Giovanni, predicatori, Filippo, Casa di Preghiera, Kerygma. ecc., mi sono resa conto che tutto ha una metodologia, è parte di una struttura, di una visione e si cammina verso un obiettivo, tutto è parte di un corpo, e così, il lavoro già è fatto! la proposta è pronta! Ciò che manca sono le persone che portino e proclamino con efficacia l’annuncio Kerygmatico, oggi!, gente che annunci che Gesù è morto e risorto per te e per me e che proclami Gesù come nostro Signore, Salvatore e Messia. Il Signore ha detto ad Anania in riferimento a Paolo in questa parola, Atti 9,15: “Ma il Signore disse: «Va’, perché egli è per me uno strumento eletto per portare il mio nome dinanzi ai popoli, ai re e ai figli di Israele». E oggi Gesù ti ha scelto e chiamato nella nostra Koinonia, perché tu possa essere il suo strumento per annunciare il suo nome in tutte le nazioni. Oggi ti posso dire che so chi sono, dove mi trovo e dove sto andando, e tutto è iniziato grazie a un “SI”. Gesù non ti invita a lasciare, ma ad incontrare. L’unica cosa che devi fare è dargli il tuo “SI”. Questo è ciò che è successo a me e che ha cambiato la mia vita, però questo cambio è possibile che avvenga anche in te. Questo “SI” può cambiare la tua vita.Scuola 3 mesi Sicilia 2009
“Più che una scuola, è tutta un’esperienza” Mi chiamo Erika Camacho e sono felice di poter condividere con te questa nuova esperienza che ha segnato la mia vita negli ultimi tre mesi. Nel mese di ottobre 2009, ho avuto l’opportunità di frequentare la Scuola Internazionale di Evangelizzazione Kerygmatica in Italia (un poco lontano dalla mia nazione, ma questo non mi ha trattenuto), sapevo che sarebbe stata una grande e nuova esperienza; Gesù ha fatto nascere in me il bisogno e il desiderio di andare, per cui avanti. Mi sentivo realmente emozionata, il conoscere la metodologia di ciascun corso di formazione che avevo vissuto, il perché e l’obiettivo di ognuno. Pensavo che avrei conosciuto finalmente il segreto dell’efficacia di ogni corso, ciò che fino ad oggi mi aveva formato. Pensavo che anche avrei ricevuto nuovi occhi per vedere chiaramente quello che il Signore ha fatto nella mia vita, e, sai che? … È successo proprio così! Ho scoperto non solo una nuova visione, ma anche mi sono riscoperta come una persona chiamata a lavorare nel progetto di salvezza che Dio ha fatto per ognuno di noi. Per essere sincera avevo l’idea che questa scuola fosse qualcosa come l’ università, un corso, uno dopo l’altro e così consecutivamente fino ad arrivare alla fine. Qualche momento di svago, per poi essere  pronta per ritornare in Messico e lavorare nella comunità. Però sai, Gesù no ha pensato allo stesso modo. La sua formazione è iniziata dal momento che sono arrivata, nel condividere, lavorare, studiare, in tutto, ed è proprio così Gesù che ci forma in tutte le aree  della nostra vita. Corso Metodología, Paolo, Filippo, Kerygma, Predicatori, Giovanni, Casa di Preghiera, etc. Tutti questi nomi risuonavano nella mia testa accompagnati dalle parole: Kerygmatico e creativo. Il contenuto tematico di ciascuno dei corsi si sviluppava in forma chiara, ogni tema con un obiettivo: portarci sempre più alla presenza di Gesù; vivere un’esperienza giornaliera e nuova con lui; dar testimonianza di quello che Gesù ha fatto e continua a fare nella mia vita. Ogni corso era pieno dell’esperienza e conoscenza propria di ognuno dei maestri (p. Sandro, Paola, Miriam); vite differenti, persone differenti, però con lo stesso Gesù che li ha plasmati e formati dando loro quest’omogeneità nelle loro vite. Ognuno dava vita ai personaggi centrali dei diversi corsi attraverso la Parola, portandoci a vivere ogni tema e dinamica in modo particolare, profondo e tenendo sempre al centro la persona viva di Gesù. Quello che mi porto di questa scuola è un nuovo modo di essere, di pensare, di vedere ogni cosa che intraprenda, che dica, che faccia, sempre con l’ idea chiara di arrivare all’ obiettivo che si fissa all’inizio. Ho potuto capire che la scuola forma quelli che vogliono lavorare nella formazione di altri e no semplicemente per lavorare, ma per condividere la nostra esperienza ad altri e questi, a loro volta, possono vivere la loro esperienza con Gesù, sperimentare il suo amore e proclamare la sua salvezza: così lavora questo Gesù che ha cambiato le nostre vite e che continuerà cambiando la vita di migliaia attraverso questo progetto, la Koinonia. Oggi questo popolo, Koinonia, si sta formando per annunciare con forza un Gesù Morto, Risorto e Glorificato, questo Gesù che è stato costituito Signore, Salvatore e Messia. Gesù vuole continuare il suo progetto e oggi il suo invito è per te. Dio vuole che tutti gli uomini siano salvati e tu e io siamo strumenti attivi nelle sue mani, basta che tu gli dica si e decidi di andare in questo anno a vivere questa nuova esperienza alla Scuola Internazionale Kerygmatica. Credimi questa nuova esperienza cambierà la tua vita. Oggi la decisione è tua,  dipende da te perché questa gran opera trascenda e continui di generazione in generazione (Guadalajara Jalisco México – 12/01/10).